CH_Umweltbaubegleitung

AFRY incaricata con la supervisione ambientale per la 2. Galleria stradale del San Gottardo

10/09/2020

AFRY incaricata con la supervisione ambientale per la 2. Galleria stradale del San Gottardo

In vista della chiusura pluriennale per il risanamento dell’attuale galleria stradale del San Gottardo, viene costruita una seconda galleria stradale per mantenere comunque un collegamento stradale sull’asse del Gottardo per l’intera durata. AFRY, oltre all’appalto per la direzione locale dei lavori Sud, si è aggiudicata dall’Ufficio federale delle strade (USTRA) l’appalto per la supervisione ambientale Plus.

Per poter mantenere il collegamento sull’importante asse nord-sud durante i lavori di risanamento della galleria stradale del San Gottardo, entro il 2030 sarà realizzata una seconda galleria stradale e dal 2030 al 2033 verrà risanata la galleria esistente. Grazie al secondo tubo, dopo il risanamento della galleria esistente, il traffico può essere condotto unidirezionalmente in corsie singole attraverso entrambe le gallerie, il che aumenta notevolmente la sicurezza in galleria. Visto che nel complesso, la capacità di traffico legalmente limitata non subisce aumenti, non sussistono effetti negativi rilevanti sull’ambiente durante la fase operativa.

 

I relativi impatti ambientali si verificano principalmente durante la fase di costruzione. Per il progetto di costruzione vengono estratti circa 6.5 mio. di metri cubi di roccia. Questi vengono in parte ritrattata e riutilizzata, ed in parte smaltita. A tal fine vengono occupate grandi superfici di cantiere e effettuati disboscamenti temporanei. A ciò si aggiungono rifiuti, drenaggio cantiere e galleria, protezione antirumore, polvere e vibrazioni. Per proteggere la flora e la fauna, il progetto integra anche ampie misure di ripristinamento e sostitutive: in qualità di supervisore ambientale AFRY assicura che durante tutti i lavori sia rispettata la legislazione ambientale, riducendo al minimo gli impatti negativi e garantendo la corretta gestione del suolo e dei suoi materiali. Inoltre, al portale sud (Airolo), la strada nazionale viene coperta su una lunghezza di circa 1.5 km. AFRY in questa parte del progetto fornisce un ulteriore supporto nella progettazione paesaggistica, nella pianificazione della conservazione del paesaggio e protezione del suolo.

 

Christian Buser, Responsabile Market Area Ambiente, dice del progetto:

Con la supervisione ambientale, AFRY contribuisce alla realizzazione sostenibile di questo complesso progetto infrastrutturale. Collaboriamo con i nostri clienti per garantire il mantenimento della fertilità a lungo termine e la possibilità di riutilizzare le aeree di installazione per scopi agricoli dopo la ricoltivazione.

Andrea Ciani, Responsabile del dipartimento Ambiente della società affiliata IFEC aggiunge:

Dopo essere stati coinvolti già nella fase di pianificazione con la valutazione di impatto ambientale, abbiamo ora la possibilità di continuare a gestire il progetto dal punto di vista ambientale e affiancare USTRA come comittente e le imprese coinvolte con le nostre conoscenze e il nostro Know-How.

Per ulteriori informazioni si prega di contattare:

Christian Buser

A proposito di AFRY

AFRY è un’impresa attiva a livello internazionale nei settori dell’ingegneria, della progettazione e della consulenza. Creiamo soluzioni per affiancare i nostri clienti sia nella sostenibilità che nelle tendenze globali di urbanizzazione e digitalizzazione.

Siamo oltre 17.000 esperti impegnati nei settori dell’ infrastruttura, dell'industria e dell'energia, attivi a livello mondiale per creare soluzioni sostenibili per la prossima generazione.

Making Future