CH_EP Schänzli

Successo nella progettazione esecutiva basata su modelli nel progetto EP Schänzli

29/05/2020

Successo nella progettazione esecutiva basata su modelli nel progetto EP Schänzli

Il complesso progetto di conservazione EP Schänzli richiede uno stretto coordinamento tra USTRA e FFS. Il coordinamento all'interno delle varie competenze e dei progettisti tecnici è stato gestito con l'ausilio di un modello 3D.

Progetto complesso nell'interfaccia tra USTRA e FFS.

Il progetto di conservazione USTRA - Schänzli  è partito inizio 2017 e dovrebbe durare fino alla fine del 2020. Comprende i sotto-progetti “Manutenzione del tunnel Schänzli” cosi come “Demolizione e nuova costruzione del tunnel Hagnau, compresa la nuova centrale operativa”. Questi ampi progetti di manutenzione – rispettivamente di nuova costruzione sono particolarmente complessi, poiché avvengono sugli argini ferroviari FFS e richiedono uno stretto coordinamento con le FFS.

Al fine di garantire, durante questo periodo, il flusso di traffico con il numero di corsie esistenti sarà predisposta una deviazione. I lavori di costruzione del tunnel Hagnau si svolgono sotto traffico della strada nazionale e ferroviario, il che rappresenta una sfida particolare all’interno dello spazio disponibile limitato.

 

CH_EP Schänzli compr
EP Schänzli

Coordinamento delle diverse competenze

AFRY, in questo ambiente complesso, è responsabile della gestione del progetto generale ed è coinvolta nel progetto in qualità di progettista principale in varie competenze. Queste includono la progettazione dell’ingegneria civile e strutturale, cosi come altre prestazioni nei settori BSA, linee di alimentazione e messa a terra. L’esecuzione è accompagnata dalla direzione lavori del consorzio.

 

BIM per il coordinamento e Issue Management

Per la progettazione del tunnel Hagnau e della centrale operativa è stata utilizzata con successo la progettazione esecutiva basata su modelli. Gli oggetti sono stati modellati completamente in 3D, le singole opere sono state coordinate da AFRY tramite una piattaforma di scambio.

Prove di collisione e Issue Management sono stati effettuati, rilevati e risolti direttamente sul modello. Grazie a ciò, in questo complesso ambiente, è stato possibile rilevare conflitti in modo efficiente e tempestivo. La direzione lavori ha realizzato una prima implementazione nel settore “Field Management”.

 

„La progettazione su modelli è già standard per molti progetti AFRY. Con il coinvolgimento di ulteriori progettisti, il coordinamento tramite piattaforma di scambio BIM 360 ha potuto essere effettuato direttamente sul modello e i conflitti sono stati riconosciuti in modo efficiente. AFRY promuoverà anche in futuro questo approccio basato su modelli nei consorzi d’ingegneria e con altri enti coinvolti”, afferma Lukas Grieder, Responsabile sezione Strutture.

 

A proposito di AFRY

AFRY è un’azienda attiva a livello internazionale nei settori dell’ingegneria, progettazione e consultazione. Sosteniamo i nostri clienti nel progresso della sostenibilità e digitalizzazione.

Siamo 17'000 esperti impegnati nei settori dell’ infrastruttura, dell'industria e dell'energia, attivi a livello mondiale per creare soluzioni sostenibili per la prossima generazione.

Making Future

Per ulteriori informazioni

Martin Bachmann