Projekt Kick-off für die nächste Projektphase

Cargo sous terrain incarica AFRY della prima tratta parziale di „PGV Engineering“

02/09/2022

Cargo sous terrain incarica AFRY della prima tratta parziale di „PGV Engineering“

Con l’entrata nella fase di progettazione della prima tratta parziale, Cargo sous terrain compie un grande passo verso la realizzazione.

Con l’entrata in vigore della «Legge federale sul trasporto di merci sotterraneo», il 1. agosto 2022, sono state create le basi giuridiche per la progettazione e realizzazione del CST. L’attenzione ora è rivolta alla procedura di progettazione formale per la prima fase, fino all’approvazione da parte dell’Ufficio Federale dei Trasporti. Lungo il tracciato di 70 km del tunnel tra Härkingen e Zurigo sono previsti 11 hub logistici, dove avverrà il trasbordo di merci tra le modalità di trasporto convenzionali e il sistema di trasporto sotterraneo.

CST Projektstart

AFRY e "PGV Engineering"

AFRY è il capofila del consorzio di progettazione CST Infra, a cui è stata affidata la progettazione dell’infrastruttura strutturale e dell’equipaggiamento tecnico delle opere. Parte del mandato sono anche i settori dell’ambiente, della gestione materiale e delle discariche. L’obiettivo è la redazione di un progetto di pubblicazione approvabile, da sottoporre alla Confederazione fine 2024 per l’autorizzazione progettuale.

Marcel Winter, Country Manager Svizzera:

Lo sviluppo collaborativo di questo progetto esclusivo a livello mondiale, unitamente al futuro operatore e ai progettisti dei sistemi logistici e di controllo, rappresenta una sfida speciale. Per questo incarico, AFRY, con i suoi team multidisciplinari e le sue ampie competenze nei settori tunnel, ambiente, traffico & tecnologia, energia e digitalizzazione è un partner prezioso. Inoltre, lavoriamo collaborativamente a un sistema logistico generale digitale che alleggerisce la congestione ferroviaria e stradale e riduce l'impatto ambientale, apportando una soluzione sostenibile a un aumento del traffico merci stimato del 37% entro il 2040.

 

Soluzione sostenibile accompagnata fin dalla prima ora

AFRY si impegna a favore di una soluzione logistica digitale per la Svizzera. Già nella fase pionieristica, l’ex Pöyry Svizzera SA ha sostenuto l’innovativo progetto su grande scala con il nome di Cargo Tube e condotto i primi studi preliminari sulla fattibilità strutturale. L'obiettivo è creare un sistema complessivo di oltre 400 km che colleghi i centri economici della Svizzera e contribuisca in modo significativo ad alleggerire le vie di trasporto e l'ambiente. Un ampio studio di fattibilità è stato completato nel 2015 e ha confermato la fattibilità tecnica ed economica del progetto. Da dicembre 2018 ad agosto 2022, AFRY ha fatto parte del consiglio di amministrazione di Cargo sotterraneo SA. In occasione dell’Assemblea generale del 31 agosto 2022 a Basilea, la struttura aziendale è stata adeguata per creare le condizioni della realizzazione di questo progetto finanziato esclusivamente da privati.

Per ulteriori informazioni si prega di contattare:

Marcel Winter - VP and Head of BA Infrastructure Switzerland, Country Manager Switzerland

Marcel Winter

COO BA Trasporti, Country Manager Svizzera

Contatta Marcel Winter

AFRY si impegna a proteggere i vostri dati e a conservare le informazioni personali in modo sicuro. Trattiamo i dati personali in conformità alle leggi, alle normative in vigore e alla nostra direttiva sulla protezione dei dati.

A proposito di AFRY

AFRY è un leader europeo in ingegneria, progettazione e consulenza, con una presenza globale. Acceleriamo la transizione verso una società sostenibile.

Siamo 16,000 esperti dediti nei settori delle infrastrutture, dell'industria, dell'energia e digitalizzazione, che creano soluzioni sostenibili per le generazioni future.

Making Future

 

Cos’è Cargo sous terrain?

Cargo sous terrain è un sistema logistico generale per il trasporto flessibile di merci di piccole dimensioni. Tunnel collegano siti di produzione e logistici con i centri urbani. In superficie, CST distribuisce le merci trasportate con veicoli ecologici, contribuendo così alla riduzione del traffico e delle emissioni sonore. La prima tratta parziale collegherà dal 2031 l’area di Härkingen-Niederbipp con Zurigo. Entro il 2045 avverrà la realizzazione delle tratte rimanenti. CST è idoneo sia per l’approvvigionamento che per lo smaltimento (rifiuti, riciclaggio). L’elettricità per l’esercizio del sistema proviene al 100% da energie rinnovabili.

Più informazioni

 

Collegamento verso il video «Die Zukunft des Güterverkehrs»